Quad elettrici: elementi da tener conto prima dell’acquisto

Quad elettrici: elementi da tener conto prima dell’acquisto
4 3 voti

quad elettrici bimbo

Far felice il proprio bambino con un quad fa la gioia anche del papà che lo vedrà girare nel cortile o sulle strade di campagna come un piccolo Valentino Rossi.



 

La sicurezza però viene prima di tutto e prima dell’acquisto conviene informarsi su alcuni aspetti per i quali vale la pena spendere qualche euro in più. Innanzitutto la garanzia del produttore, che solitamente dura un anno e copre il mini quad in caso di danneggiamento di uno o più elementi al suo interno. Fattore da non sottovalutare che, in caso di quad per bimbo usato, mancherebbe.

 

Un altro aspetto importante è il fondo del veicolo. I migliori quad per bambini hanno la parte sottostante ben chiusa per proteggere i cavi elettrici che raggiungono la batteria. Quest’ultima deve essere ben salda e non facilmente estraibile da un bambino. Meglio preferire una batteria estraibile in modo che si possa caricare tramite presa senza dover collegare il quad.

 

Alcuni mini quad elettrici hanno la doppia velocità e un limitatore per evitare che il bambino possa percorrere sterrati magari in condizioni di ghiaccio e neve rischiando di cadere.

 

L’unico vantaggio dell’acquisto di un mini quad usato rispetto al nuovo, oltre alla riduzione del prezzo, riguarda il montaggio. Generalmente un quad elettrico per bambini deve essere montato. Le istruzioni sono sempre all’interno dell’imballaggio, ma il tempo richiesto per terminare l’operazione può superare le 2 ore e mezza.
Un’azione inevitabile che comunque permette al genitore di avere la conoscenza perfetta di tutti gli elementi che compongono il quad.

Ti potrebbero interessare...